Per usufruire al meglio dei nostri servizi registrati quiLOGIN

Il Professor ERSU e il mistero del furbetto di paese.

SCHEDA DEL PROGETTO

Presentazione

Il Professor ERSU arriva in scena per un’importante conferenza.
Un grande annuncio ha da fare: l’evoluzione è avvenuta “Ci siamo evoluti da Homo sapiens a Homo ecologicus!!”  Cosa vuol dire essere Homo ecologicus? Quali responsabilità e quali vantaggi?
Due comici assistenti aiuteranno il Professor ERSU a spiegarlo ai giovani spettatori.
Ma… ma… ma… (in tutte le storie c’è sempre un “ma”) il Professor ERSU esorta a porre molta attenzione al gene furbettum, un gene ancora presente in alcuni uomini e donne, più conosciuti come i “Furbetti di paese, gli incivili a nostre spese!”
Per sconfiggere il pericoloso gene è necessario sapere come si presenta, scoprire le sue cattive abitudini e bloccarlo sul nascere: solo così si può compiere il salto evolutivo.
Una conferenza spettacolo dove, grazie ad un linguaggio semplice e divertente e ai disegni proiettati su un grande sfondo, il Professor ERSU, i suoi assistenti e anche due sciagurati “furbetti” sveleranno tutti i segreti per sostenere l’evoluzione della specie e diventare uomini, donne, bambini e bambine ecologicus!

Sinossi

Attraverso la mitica figura del Professor ERSU, coadiuvato da due comici assistenti e da alcuni disegni proiettati dal vivo, verranno raccontati i vantaggi del vivere in maniera ecologica e i giovani spettatori saranno catapultati in un mondo nuovo: il mondo dell’Homo ecologicus… e dei bambini ecologici!
Lo spettacolo si presenterà in forma di conferenza, dove il Professor ERSU, scienziato e grande esperto di rifiuti, illustrerà alla platea le fasi conclusive dell’evoluzione da Homo sapiens a Homo ecologicus e il traguardo di un corretto status finalmente raggiunto: “Non più abbandono di rifiuti in giro! Non più abbandono di rifiuti domestici! Non più abbandono di rifiuti ingombranti!”
“Ma non è sempre stato così…” dice il Professor ERSU.
Ci sono stati tempi in cui l’uomo, nella tappa intermedia della sua evoluzione, altro non era che Homo furbettum! Ed ecco che, i due assistenti-attori, attraverso un abile travestimento, interpreteranno il ruolo dei “Furbetti di paese”, gli incivili a nostre spese”.
Attraverso le varie interazioni comiche dei due furbetti, verranno messi in luce i loro comportamenti scorretti e le conseguenze di tali comportamenti, il tutto sempre coadiuvato dalla proiezione dei disegni.
Nella fase conclusiva il Prof. ERSU chiederà a tutto il pubblico di mantenere alta l’allerta, perchè il gene furbettum è ancora dentro di noi! Lo spettacolo si concluderà con il coinvolgimento diretto del pubblico a dimostrare la fondatezza della teoria evolutiva appena enunciata: alcuni alunni saranno invitati a salire sul palco per un’esercitazione pratica sulla Raccolta Differenziata.

Tematiche

  • Il rispetto dell’ambiente.
  • La responsabilità individuale ed il bene comune.
  • I pericoli e le conseguenze dell’agire in maniera incivile.
  • Le possibilità, il risparmio e i vantaggi dell’essere virtuoso come cittadino attivo.
  • I rifiuti come risorsa.
  • La Raccolta Differenziata e il riciclare.
  • Il concetto di spreco e di risorsa.

Obiettivi

  • Motivare alla Raccolta Differenziata.
  • Favorire la realizzazione di una corretta gestione dei rifiuti.
  • Promuovere comportamenti eco-sostenibili.
  • Creare consapevolezza dell’impatto che i comportamenti quotidiani, le scelte e i diversi stili di vita hanno sull’ambiente.

Linguaggi utilizzati

Teatro d’attore e disegni con utilizzo di lavagna luminosa.

Necessità tecniche

Lo spettacolo verrà proposto in uno spazio teatrale.
Sarà necessario predisporre il trasferimento della classe al teatro dove è prevista la rappresentazione e concordare con l’organizzazione la partecipazione all’evento.


Proposte di lavoro e spunti di riflessione

Riteniamo importante trasmettere ai bambini il senso di utilità e di responsabilità che ognuno ha e deve avere verso l’ambiente.
Vi proponiamo di seguito una serie di attività da svolgere prima e dopo lo spettacolo teatrale, per facilitare la trasmissione del principio di una civile convivenza e del rispetto per il bene pubblico.

PRIMA dello Spettacolo

> Pensieri e opinioni sull’ambiente.

Qual’è il tuo pensiero sull’ambiente? Ognuno di noi può fare qualcosa per proteggerlo? Quale comportamento pensi sia utile per la protezione dell’ambiente?

> La Raccolta Differenziata.

Sai cos’è la Raccolta Differenziata? Cosa vuol dire raccogliere i rifiuti in modo intelligente? Sai dividere i rifiuti per tipologia e sai come si fa la Raccolta Differenziata?

> Un esperimento da fare.

Vai nel giardino della scuola e raccogli i rifiuti che trovi in giro. Scrivi una storia: chi li avrà buttati? Perché? Quale sarà il loro destino se restano lì?

> Mettiti al comando.

Immagina in grande, se tu fossi a capo di un governo, cosa faresti per l’ambiente? E cosa faresti per risolvere il problema dei rifiuti? Ritieni l’ambiente e i rifiuti una questione importante?

DOPO lo Spettacolo

> Le tue impressioni dopo lo spettacolo.

Cosa ne pensi delle parole del Professor ERSU? E del comportamento dei furbetti?

Ti comporti da Homo ecologicus? O sei ancora dominato dal gene furbettum? O oramai hai capito e ti sei evoluto?

> I rifiuti non sono tutti uguali.

Hai capito quanto sia importante differenziare e riciclare o pensi che non ne valga la pena? Conosci le conseguenze di un comportamento tipico da Homo furbettum?

> Produrre nuova carta e nuova plastica.

Sai come viene prodotta la carta non riciclata o la plastica?

> Differenziare e riciclare.

Cosa comporta per le nostre risorse ambientali? Tutti i rifiuti sono da buttare?

Cosa ci puoi fare con i tappi di plastica? E con le bottiglie di plastica? Prova ad inventare un modo per riutilizzare le bottiglie di plastica (ti suggeriamo di trasformarli in salvadanai, in burattini e cos’ altro?)

> Comportamenti da “furbetto”.

Quando hai notato un comportamento simile a quello del furbetto in qualcuno? O quando ti è capitato di comportarti come il furbetto di paese?

> Un lavoro da ricercatore.

Prova a indagare:  per quanto tempo i rifiuti non raccolti possono restare nell’ambiente? Per esempio: cartacce, mozziconi di sigaretta, gomme da masticare, lattine, bottiglie e contenitori di plastica. Pensaci quando ti capita di gettarli in modo non corretto o fallo notare a chi lo fa!

> Immagini a confronto.

Disegna una spiaggia, un bosco o un parco pubblico senza nessun rifiuto. Poi disegnalo di nuovo e riempi il disegno con tanti rifiuti. Quale ti piace di più? Dove ti immagini di stare meglio?

> La responsabilità parte da noi.

Vai nel giardino della tua scuola e insieme ai tuoi compagni raccogli tutti i rifiuti che trovi in giro e mettili nel giusto contenitore. Sperimenta lo stesso comportamento con l’aiuto dei tuoi genitori quando ti trovi in spiaggia, al parco o a passeggiare nel bosco. Anche il più piccolo gesto aiuta a salvaguardare l’ambiente.


 

TIPOLOGIA
Animazione teatrale rivolta alle Scuole dell’Infanzia e al primo ciclo della Scuola Primaria

A CHI SI RIVOLGE
Spettacolo teatrale rivolto alle classi delle Scuola Primarie

DURATA
5
0 minuti

CREDITI
In collaborazione con Coquelìcot Teatro
Con Paolo Simonelli / Laerte Neri / Marica Bonelli
Disegni Rachele Pierini
Consulenza Artistica Luca Leonardi

COQUELICOT
Coquelìcot Teatro nasce nel 2004.
Collabora con la Regione Toscana e con i Comuni del territorio della provincia di Lucca per i progetti PEZ, con il Teatro del Giglio per GiglioLab, con Lume e Associazione Industriali di Lucca per i progetti Orientagiovani e Lucca Comics & Games per gli spettacoli nella sezione Lucca Kids.
Organizza corsi di teatro per piccoli, ragazzi e adulti e rassegne teatrali rivolte alle famiglie e alla scuola.
Crea spettacoli ed eventi originali dove il teatro diventa strumento educativo e culturale.

INFO
Per maggiori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare l’Ufficio Comunicazione chiamando il numero 0584 282213 o scrivendo a educazione@ersu.it.